Barbarossa, Carboni e Morandi: che trio alla Feltrinelli di Bologna

La bagarre social dell’ultima settimana deve aver fatto davvero bene a Gianni Morandi, incontenibile ospite a sorpresa di Luca Barbarossa che alla Feltrinelli di Piazza Ravegnana presentava il disco “Radio Duets Musica Libera”. Il cantautore romano aveva chiamato per la serata Luca Carboni, uno degli artisti che ha duettato con lui uno dei quindici pezzi inseriti nell’album nato con l’obiettivo di sostenere l’associazione Libera di Don Ciotti. “Non è lui” dice Barbarossa con la chitarra in mano indicando Morandi seduto tra il pubblico “è il suo social media manager, il vero Gianni è a zappare la terra”. “Mi ha telefonato Gianni Morandi e mi ha detto “so che sei a Bologna venerdì. Io passo” ed eccolo qua. Lui è un grande, si comporta sempre come un ragazzino che viene a casa tua a fare i compiti” dice l’artista e conduttore di Social Club. Quella che doveva essere una semplice presentazione è diventata alla fine un vero e proprio concerto dove i tre hanno intonato, tra le tante, “Vita”, “Occhi di ragazza”, “Una vita disonesta”, “Un’estate fa” e “Mare Mare”. Ne è venuto fuori un varietà improvvisato  dove Morandi mattatore ha tenuto banco con gli altri due artisti raccontando aneddoti che hanno ripercorso gran parte della storia della canzone italiana. L’incontro si è chiuso con l’inevitabile pioggia di selfie dove anche l’inseparabile Anna è diventata protagonista di qualche scatto e non più solo dietro le quinte a postare ad orari stabiliti (di GIORGIA OLIVIERI, foto Michele Lapini / Eikon studio)

La Repubblica BOLOGNA

Barbarossa, Carboni e Morandi: che trio alla Feltrinelli di Bologna